La Via del Noh

Pagine Zen, Rossella Marangoni
La Via del Noh

Pagine Zen: In cosa il Noh è assimilabile alla fotografia e, in particolare, al tuo modo di vivere la fotografia? E quanto, dopo questa esperienza, il Noh, con la sua estetica e la sua grande tradizione, è penetrato nella tua sensibilità di fotografo?

Fabio Massimo Fioravanti: E’ un discorso lungo e complesso. Il mio modo di fotografare è stato influenzato molto dal cinema classico giapponese (il cinema di Kurosawa, Ozu, Ichikawa, Mizoguchi, Oshima) che amo molto e che ho studiato negli anni dell’Università grazie anche al prof. Mario Verdone. E dato che questo cinema ha forti debiti con il Noh – penso in particolare al grande regista Ozu ed al suo Tokyo monogatari, ed a Ichikawa ed al suo Biruma no tategoto, con le loro rigorose e geometriche inquadrature vicine visivamente al mondo del Noh – credo che tutto questo sia passato nel mio modo di fotografare e comporre lo spazio dell’inquadratura. Devo molto anche alla ...

Leggi tutto

Art Aquarium, i preziosi e nobili “pesci ornamentali” di Hidetomo Kimura...

A cura di Pagine Zen
Art Aquarium, i preziosi e nobili “pesci ornamentali” di Hidetomo Kimura...

Siamo nell'elegante sede del Circolo Filologico Milanese, nello storico palazzo “Liberty” di via Clerici 10.

Il salone centrale, con le balconate, è completamente trasformato per un'occasione speciale: Art Aquarium, una straordinaria mostra e forma d'arte, giunta a Milano dopo i numerosi successi giapponesi.

Ci ritroviamo immersi in un mondo magico, fluttuante. L'atmosfera è ovattata, melodie giapponesi si diffondono lievi, unite al suono naturale di sottilissime e misurate cascatelle d'acqua, che traboccano da grandi vasche. L'ambiente è avvolto nel buio, le uniche luci sono...

Leggi tutto

Intervista a Murakami Takashi

A cura di Christian Gancitano (Nipposuggestioni)
Intervista a Murakami Takashi

Intervista pubblicata su Pagine Zen 105 realizzata il 22 luglio 2014 da Christian Gancitano (Nipposuggestioni) e Tiziana Ricci (Radiopopolare), traduzione di Matteo Rizzardi per NipPop (nippop.it), in occasione della grande mostra inaugurata il 23 luglio 2014, Sala delle Cariatidi di Palazzo Reale, Milano.

Il grande maestro, "Sensei" del Superflat, ora Superdeep, è atterrato a Milano con i suoi potenti mezzi per diffondere il suo "manifesto" post catastrofe del marzo 2011, la sua visione "salvifica" e spirituale, l'exit strategy alla Japanese mood, dopo il terremoto e lo tsunami che hanno devastato per sempre il nord del Giappone, la sua cultura e il territorio ad oggi carico di radiazioni. Uno shock che ha cambiato per sempre il rapporto dei giapponesi con la natura, l'economia e la società contemporanea e quindi il ruolo dell'arte e dell'artista, specialmente giapponesi. Un’occasione unica per un confronto, un momento che ho cercato, voluto fortemente con una persona che per me e per molti artisti, operatori culturali e appassionati d’arte e culture contemporanee internazionali rappresenta un punto di riferimento, un innovatore, la vetta dell’arte pop internazionale.

Leggi tutto

Intervista a Flavio Gallozzi

A cura di Pagine Zen
Chanoyu, cerimonia del tè in Estate, con mestolo

Vi proponiamo la versione integrale dell’intervista presentata nel numero 99 di Pagine Zen, assieme a un'affascinante Gallery di fotografie di Flavio Gallozzi

Come avviene la tua “scoperta” del Giappone?

Tutto ebbe inizio molto, ma molto tempo fa… sembra una favola ma, per me, è una storia molto importante, di luci e di ombre, di gioie e dolori, di incontri e di abbandoni: la storia della mia vita.

Come spesso accade è una storia di incontri. Al II° Liceo Artistico di Torino, ebbi la grande fortuna di avere Miyahara Mitsuo come mio professore per il biennio finale. Lo incontrai di nuovo, qualche anno dopo, alla Biennale di Venezia, poi ci perdemmo di vista. Scoprirò, più avanti negli anni, quanto questo incontro fu importante e formativo per il mio gusto e il mio spirito...

Leggi tutto

Pagine Zen 106

maggio - agosto 2015
Sayonara
Sommario:
  • Wabi Sabi Cyber 5 Uno sguardo all’Android-Human Theater
  • Peace Kitchen, Washoku for peace La cucina tradizionale giapponese per diffondere un messaggio di pace.
  • Un uchikake letterario Decori di una sopraveste del Museo d’Arte Orientale di Venezia
  • “L’umana bellezza del mondo” La poesia di Yosano Akiko
  • Il Nichilismo europeo come problema giapponese
  • Strane parole: "bocchi"
  • Wabi Sabi 侘び寂び
  • Il piacere della gru Visita al Museo d’Arte Asiatica di Berlino
  • Pioggia sul viso
  • Mindful Zen 2.0 La via della felicità
Leggi tutto

Pagine Zen 105

gennaio - aprile 2015
Takashi Murakami, "Il Ciclo di Arhat" (particolare),  nell'ambito dell'intervista realizzata presso la Sala delle Cariatidi di Palazzo Reale a Milano.

Sommario

  • Intervista a Murakami Takashi Il grande artista de “Il ciclo di Arhat”
  • Introduzione alle arti cinesi della scrittura e dei sigilli con glossario ragionato
  • WA. L’Essenza del design giapponese
  • Il motivo dello shochikubai in tre sakazuki del Museo d'Arte Orientale
  • Ikebana e innovazione non dimenticando la tradizione
  • Oltre la mente mondana 塵外心
  • Pecora 羊
  • “Le fiamme della mia esistenza” Breve Introduzione a Yosano Akiko
  • La cicala dell'ottavo giorno, di Kakuta Mitsuyo
  • Mindful Zen 2.0 La via della felicità
Leggi tutto